Il Barbaresco di Moccagatta

 

Il nome Moccagatta appartiene a quella zona del territorio del comune di  Barbaresco*, in provincia di Cuneo, su cui l’azienda ha sede. Nell’antico dialetto piemontese, infatti, la superficie prendeva il nome di  Muncagota ed appartiene all’area storica molto vicina ai famosi Cru Asili, Rabajà e Ronchi.
Attualmente  dall’azienda Minuto vengono lavorati i 12 ettari vitati di proprietà dell’azienda dal 1800 situati come accennato in precedenza tra il Barbaresco e il comune di Neive con una produzione di circa 70.000 bottiglie l’anno.  La cosa che più colpisce dei loro vini e che essi esprimo in toto il territorio dove vengono coltivate le vigne. Per quanto riguarda la produzione, oltre a due vini a base di chardonnay in purezza, la restante produzione è basata su vini della tradizione piemontese e cioè Dolcetto d’Alba, Langhe Nebbiolo, Barbera e Barbaresco. Negli anni ’80 l’azienda ha deciso di rimodernare le sue attrezzatture e di abbassare le rese per ettaro migliorando ancora di più i loro prodotti grazie anche a un ottimo lavoro in vigna e in cantina e a un sapiente uso delle barriques, che hanno dato un’impronta più moderna aquesti grandi vini, ma senza abbandonarne il tipico stile piemontese.
Ecco alcune nostre impressioni, ottenute soffermandoci solo su analisi gustative di certe bottiglie.

Dolcetto d’Alba 2009. E’ un estratto di frutti di bosco, in particolare miritillo molto piacevole.  Rimane in acciaio per circa due anni.

Barbera d’Alba 2008. E’ una Barbera molto fine, in cui  prevalgono le note di prugna, mirtillo e viola. E’ un vino ricco in freschezza e di una discreta consistenza. Fa affinamento in barriques per 6 mesi.

Barbaresco Basarin 2008. Ci colpisce per i suoi intensi profumi di viola  e di confettura di fragole.  Il vino risulta, però, ancora abbastanza tannico. Finale lungo.

Barbaresco Bric Balin 2008. Garbati profumi di viola, more, confetture anche se ancora i tannini la fanno da padrone.

Barbaresco Bric Balin 2006. Intensi sentori di viola, more, mirtilli e poi ancora cannella, tabacco con una nota di anice sul finale.

Barbaresco Cole 2008. In questo vino si riscontrano  sentori di frutti di bosco in quantità con confetture di mirtilli e more; in bocca risulta molto intenso, con note tostate e leggermente piccante: notevole freschezza e longevità.

Info
Azienda Minuto
Strada Rabajà 47
Barbaresco (Cuneo)
Tel. 0173635152

————————————————————————————————————–
Barbaresco è un comune delle Langhe con circa 650 abitanti, che si trova a 274 metri sul livello del mare. Fa parte del territorio collinare denominato Langhe, noto in tutto il mondo per la produzione di prestigiosi vini. Dal punto di vista amministrativo fa parte della Regione Piemonte, della Provincia di Cuneo e dell’Unione dei Comuni “Sei in Langa”, che comprende anche Treiso, Neive, Neviglie, Mango, Camo e Castiglione Tinella.