L’ Ercole Olivario premia l’eccellenza degli oli italiani

 

L’Ercole Olivario è il più importante riconoscimento della qualità olearia italiana, voluto e organizzato dall’Unione Italiana delle Camere di Commercio, in collaborazione con la Camera di Commercio di Perugia, il MIPAAF (Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali) l’ICE (Istituto Nazionale per il Commercio Estero) e le associazioni di settore. Molti produttori di olio hanno aderito a questo concorso, confermando il successo crescente di questa prestigiosa manifestazione. Fondamentali sono state le giurie regionali che hanno degustato  giudicando gli oli di 355 aziende provenienti da 17 regioni. Dopo un’attenta analisi sono stati promossi alla finale  ben 92 oli, divisi tra extravergini, extravergini biologici ed extravergini a Denominazione di Origine.
Giorgio Mencaroni, presidente del comitato di coordinamento del concorso, ha cosi sottolineato l’andamento della manifestazione: «Una crescita importante che conferma ii prestigio e la credibilità del nostro concorso. Ci fa piacere che questo avvenga proprio nell’ambito dei festeggiamenti per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, quasi a sottolineare come la produzione di extravergine di qualità costituisca un ideale elemento di condivisione dei diversi territori del nostro Paese». Il concorso Ercole Olivario prende il nome e ispira il suo logo all’omonimo tempio situato al Foro Boario di Roma. La struttura fu costruita nel I sec a.C. dall’antica corporazione romana dei produttori e commercianti di olio d’oliva e costituisce la rappresentazione più adeguata del rapporto che lega la produzione di olio d’oliva  alle sue origini.

Ecco gli olivincitori vincitori della manifestazione di quest’anno dell’ Ercole Olivario:

Categoria Fruttato Leggero, Olio Extravergine di Oliva

1° classificato Soc. Agr. Ceraudo Roberto srl – Marina di Strangoli – Crotone (Calabria)
2° classificato Oleificio Trisaia di Laguardia Giuliana – Rotondella – Matera (Basilicata)

Categoria Olio Extravergine DOP

1° classificato DOP, Veneto Valpolicella – Cantina Sociale Valpantena – Quinto di Valpantena – Verona (Veneto)
2° classificato DOP, Umbria – Società agricola Trevi Il Frantoio – Trevi – Perugia (Umbria)

Categoria Fruttato Medio, Olio Extravergine di Oliva

1° classificato, Azienda Chisu Sandro – Orosei – Nuoro (Sardegna)
2° classificato, Azienda Badevisco di Cassetta Franco – Sessa Aurunca – (Campania)

Olio Extravergine DOP

1° classificato DOP, Colline Pontine, Azienda Cetrone Alfredo – Sonnino – Latina (Lazio)
2° classificato DOP,  Terre di Siena, Azienda agraria Carraia di Bardi Franco – Trequanda – Siena (Toscana)

Categoria, Fruttato Intenso, Olio Extravergine Di Oliva

1° classificato Azienda Quattrociocchi Valentina – Alatri – Frosinone (Lazio)
2° classificato Azienda Giannini Giancarlo – Arezzo (Toscana)

Olio Extravergine DOP

1° classificato DOP, Valli Trapanesi, Azienda agraria Titone di Antonina Anna Titone – Trapani (Sicilia)
2° classificato DOP,
Colline Pontine, Azienda Orsini Paola – Priverno – Latina (Lazio)

 

Menzione Speciale Olio Biologico

Azienda Quattrociocchi Valentina – Alatri – Frosinone (Lazio)

 

Premio Speciale Amphora Olearia (Packaging)

Azienda agraria Forcella – Città sant’Angelo – Pescara (Abruzzo)