Il cioccolatino più piccolo del mondo

 

Una Ganache creata interamente a mano del peso inferiore ai 0,50 grammi e più piccola di una moneta da 1 centesimo e un Giandujottino realizzato con il processo dell’estrusione e incartato manualmente di circa 1,50 grammi che supera di poco in grandezza la monetina di rame.  Il Giandujottino è realizzato secondo la ricetta tradizionale senza latte con nocciole del Piemonte IGP, mentre la Ganache ripiena di morbido cioccolato fondente è impreziosita con un raffinato decoro in foglia oro. La “collezione” è prodotta in edizione limitata: in totale ne sono stati realizzati solamente 65 pezzi, proprio come gli anni che l’azienda celebra nel 2011. Sono state presentate in anteprima in occasione di CioccolaTò, le due opere del progetto “Dopo il Maximo, il Minimo”. “Le due nuove creazioni nascono dalla continua sperimentazione e ricerca che portiamo avanti nel nostro laboratorio” racconta Guido Gobino. “Ci piace l’idea di raccontare il cioccolato come un’arte che non può prescindere da un’attenzione minuziosa ad ogni dettaglio.” E aggiunge: “In questo caso, più che mai, ogni pezzo è un concentrato di eccellenza che unisce in un equilibrio di gusto le nostre ricette tradizionali ad un’artigianalità unica.” “Siamo onorati che Guido Gobino abbia accolto lo stimolo creativo e progettuale da parte di Cioccolatò2, precisa Eugenio Guarducci, Presidente di Apice Srl e ideatore di Cioccolatò, “nato durante il primo incontro per decidere la sua partecipazione alla manifestazione. E che abbia voluto presentare queste sue preziose creazioni in occasione della kermesse.”

Per informazioni consultare i siti: www.guidogobino.it oppure www.cioccola-to.it