Ecoturismo: un affondo nella natura

Il parco Tevere Farfa a Nazzano, a pochi chilometri dalla capitale, è un’oasi naturale dove tutto è davvero bio, anche e soprattutto l’aria che respiriamo. Qui in quest’oasi tranquilla quasi irreale non dovrebbe mancare una fermata  all’Ecoturismo Tevere Farfa. Immersa nel verde, la casa ha un aspetto ridente  di chi della natura ha fatto la sua ragione di vita. Ci accoglie gioviale il proprietario Luigi Scarpati, un biologo che per la sua attività si considera ormai  più un naturalista: le sue visite guidate nel parco  per raccogliere e poi cucinare erbe selvatiche hanno un grande successo. E si cucinano, naturalmente, con l’olio che Luigi produce dai preziosi  e antichi cultivar “leccino” e “pendolino”. Fa  piacere, ogni tanto, poter parlare con  persone entusiaste del proprio lavoro, soprattutto quando questo  si svolge in un’oasi naturalistica, dove il contatto con gli animali è reale (non è difficile vedere le nutrie che nuotano a pelo d’acqua o i superbi aironi colorati). Si acquisisce una sensibilità  che noi, animali cittadini, abbiamo perso  da tempo.  Luigi racconta del piccolo cinghiale abbandonato dalla madre che ha allevato con cura, dell’antico ceppo di rosmarino trovato ai margini del parco e studiato dai biologi  dell’università di Roma che pare risalga addirittura al periodo romano. Certo non  profuma come  quello giovane che usiamo oggi in cucina, ma è lì a testimoniare qui la millenaria presenza dell’uomo. E’ per tutto questo che non dovrebbe mancare un breve soggiorno in questo  agriturismo che Luigi  chiama con il più appropriato nome di Ecoturismo. La struttura dispone di 25 posti letto e il ristorante di 50 posti interni e un centinaio  nell’attiguo giardino; per chi vi soggiorna, inoltre,  è possibile  noleggiare le biciclette per una salutare gita nel parco. L’Ecoturismo Tevere  Farfa fa parte della cooperativa Nautia che in quest’area, lontana dalla polluzione cittadina e non solo, coltiva per poi distribuire frutta e verdura biologiche  in numerosi punti vendita della capitale. Ecco perché tutto ciò che arriva in tavola agli ospiti di Luigi è rigorosamente bio, prodotto e cucinato in arrivo dall’orto attiguo. C’è un paesaggio e un silenzio irreale  tutt’intorno, rotto solo dal verso, sempre diverso  e argentino,  degli uccelli che popolano il parco, incontri gente che silenziosamente corre o passeggia e che ti saluta sorridente. Esiste davvero un mondo ancora così? Pare proprio di sì.

Turismo Tevere Farfa
Via della Vecchia fornace 2
Nazzano (Roma)
Tel. 0765.331757
Cell. 329.6250597
teverefarfa@tiscali.it
www.pianopiano.info

Foto di Oretta Zanini De Vita