Vinitaly: Enoteca Regionale Emilia Romagna all’insegna del bio e dei sapori bulgari e greci

Al Vinitaly, l’enologia dell’Emilia Romagna ha messo in mostra il meglio di sé anche con una serie di  appuntamenti di carattere artistico. Nella prima giornata della fiera veronese Enoteca Regionale Emilia Romagna ha sorpreso  il pubblico presente: una trentina di cantanti del coro  di Verona ha infatti dato vita ad un flash mob [http://www.youtube.com/watch?v=KQmRrd3z6WQ] dedicato a Giuseppe Verdi per i 200 anni della sua nascita. Gli artisti hanno intonato a sorpresa le note della celebre aria “Libiam nei calici” tratta dalla Traviata. La giornata ha visto anche la premiazione del Presidente di Enoteca Regionale Emilia Romagna Gian Alfonso Roda con il titolo, assegnatogli da Vinitaly, di “benemerito del vino”.
È stato quindi presentato alla stampa il progetto Mediterranean Wines, di cui Enoteca Regionale Emilia Romagna è ente proponente insieme al Consorzio dei produttori di vino greci e la Camera della vite e del vino della regione di Plovdiv – Trakia (Bulgaria). Mediterranean Wines  è l’unico progetto inter-stato del settore vinicolo approvato in sede europea. I rappresentanti delle tre organizzazioni racconteranno come è nata questa iniziativa, che promuove un approccio sano al nettare di Bacco partendo da un patrimonio culturale comune al  bacino del Mediterraneo.