Una pizza…d’oro

La pizza che tutte le donne vorrebbero vedersi ordinare. E’ possibile se vi trovate a Malta, seduti nella Pizzeria Margo’s, una delle più prestigiose al mondo. Chic, per palati da gourmand, si trova nel cuore della capitale, La Valletta. Claude Camilleri, il titolare di Margo’s, racconta che l’idea gli venne lo scorso inverno insieme al pizzaiolo Giovanni Staiano, realizzatore di fatto della preziosa pizza. “Annusando entusiasta il profumo inebriante di un tartufo da Mistra a Palazzo Santa Rosa (altro ristorante di Camilleri) ci venne l’illuminazione di farne una pizza speciale che fosse in grado di esaltarne tutte le proprietà organolettiche!” L’idea di una pizza che soddisfacesse quattro sensi non poteva però essere completa senza coinvolgere anche il quinto, la vista. Da qui l’idea folgorante di ricoprirla d’oro. “Questa visione che avemmo, non intendeva dar vita alla migliore pizza del mondo”, continua Camilleri, “ma semplicemente creare il miglior peccato di gola, tutto in una pizza!”. Niente pomodoro, la cui acidità copre la delicatezza del tartufo, fa di questa pizza un nuovo Guinness dei Primati per prezzo ed è già stata ordinata ben due volte da un noto proprietario alberghiero maltese. Questo nuovo record batte di gran lunga la pizza del Maze di Londra, il celebre ristorante dello chef-star Gordon Ramsay: la sua pizza venduta a £100 (circa 120 €) è ricoperta da scaglie di una preziosa qualità di tartufo bianco italiano. “Non ho voluto creare questa pizza per un ritorno economico”, tiene a precisare Claude Camilleri sul quotidiano Times of Malta, “anzi, intendo darne in beneficenza i ricavi. L’abbiamo pensata a puro scopo di immagine.” Ricordatevi solo che la “pizza d’oro” di Margo’s dev’essere ordinata con una settimana d’anticipo in quanto, per realizzarla, il tartufo viene consegnato appositamente via corriere espresso.