Un Natale di relax e benessere

 

 

Il pino mugo della Val Sarentino, già conosciuto dai Celti, chiamato proprio per le sue proprietà olio benedetto, presso il  Centro Benessere Alpino gestito dalla famiglia Eschgfeller viene usato per un bagno unico: i trucioli vengono riscaldati in modo da fornire calore e profumo, vero relax per il corpo e gradevoli sensazioni profumate per lo  spirito. Inoltre, la famiglia Eschgfeller gestisce anche la distilleria del pino mugo, dove dal 1970 producono l’olio essenziale efficace come potente antiossidante e  diversi oli preziosi per la profumazione della casa, come quelli al’ abete bianco, cirmolo, pino silvestre e larice. Rinfrescanti ed un vero toccasana per chi svolge attività sportiva sia in ambienti con l’aria secca sia all’aperto, sono le caramelle al salgemma e pino mugo con miele, malto, diverse erbe aromatiche alpine, olio di pino mugo della Val Sarentino e salgemma di Bad Reichenhall. 
A Falzes poi, in provincia di Bolzano, vicino al lago Issengo la distilleria Bergila, nata nel 1912, produce oltre agli oli essenziali anche una grappa al pino mugo e al pino cembro.
 Se siamo dei romatici gourmet allora occorre ritagliarci una vacanza presso l’Hotel Bad Schőrgau di San Sigismondo per gustare  i  tortellini ripieni di pino mugo di Gregor Wenter, protagonista della trasmissione Rai  “La prova del cuoco”. 
Altro legno utilizzato per il suo alto potenziale è il cirmolo o pino cembro, non solo nella costruzione degli arredi, ma come calmante naturale, perché ricco di vitamina C e di oli essenziali. Presso la Cirmolo Spa dell’Excelsior Resort di San Vigilio di Marebbe, per esempio, vengono utilizzati per il massaggio  tre bastoncini di legno di cirmolo di diversa dimensione e, se vogliamo aggiungere  un pediluvio al latte di bufala nel mastello di cirmolo, occorre andare all’ Hotel Quelle, nella Valle di Casies a Bolzano.
 Per sfruttare appieno le risorse della natura nei masi Gallo Rosso anche l’edilizia è naturale: interamente realizzato in legno di cirmolo è l’appartamento Sonnenburg del maso Gallo Rosso Oberbinderhof, situato sul pendio sud di San Lorenzo, nell’antico borgo di Castel Badia, posto sotto tutela delle Belle Arti.

Presso il maso biologico Unterstein in Val d’Ultimo in alta Val di Non si possono seguire corsi sulla lavorazione delle erbe aromatiche e sulla preparazione di cosmetici naturali utilizzando cera d’api, argilla, oli essenziali.
 Infine, per qualcosa di veramente speciale vi consigliamo di prenotare presso Hotel Verdinserhof a Scena sopra Merano, che offre un centro benessere  suddiviso in 7 baite in legno dislocate in un piccolo parco: la sauna sembra una vecchia distilleria, poi c’è la sauna d’argilla, la zona relax in legno di cirmolo, la baita per i bagni di fieno e molto altro.

 

Foto Archivio strutture citate