Premio BeviAcqui International

La presidente dell’Enoteca Regionale Acqui Terme e Vino, Michela Marenco, ha consegnato il Premio BeviAcqui International giunto alla terza edizione in una giornata storica che ha rievocato la firma del Tratado de Amistad, Comercio y Navigaciòn firmato a Torino il 29 ottobre 1840 tra il Regno di Sardegna e la Repubblica dell’Uruguay fondata nel 1830. L’Enoteca Regionale ha voluto così premiare l’ impegno instancabile di un uomo che da molti anni opera per il mantenimento dei rapporti di collaborazione, scambio culturale ed economico tra l’Italia  – ed in particolare i paesi dell’Acquese da cui partirono gli emigranti (Acqui Terme, Ricaldone, Terzo) – e l’Uruguay, nazione con la quale sono state rinnovate le motivazioni di Amicizia e Reciprocità. Alla cerimonia svoltasi a Palazzo Robellini era presente Jorge Cassinelli, Ministro incaricato d’Affari presso l’Ambasciata dell’Uruguay, l’Assessore all’Agricoltura della Provincia di Alessandria, on. Lino Rava e l’Assessore alla Cultura della Città di Acqui Terme, Carlo Sburlati. Il premiato ha dedicato il premio a tutti gli emigrati in Uruguay ed in particolare alla famiglia della madre: Alessandro Talice partì da Ricaldone dopo la battaglia di Lissa, portando con sé determinazione, coraggio e senso dell’onore e facendosi stimare nella nuova patria fino a divenire presidente del Banco Italiano e della Camera di Commercio Italiana a Montevideo. Dalla sua discendenza l’Uruguay ebbe un Presidente della Repubblica, Jorge Batlle Ibanez dal 2000 al 2004. Durante la giornata è stato conferito anche un riconoscimento alla Bodega Angel Fallabrino di Colon, 170 ettari di vigneti nella zona di Melilla, nei pressi dell’estuario del Rio de la Plata, la miglior zona per la produzione vitivinicola. L’azienda fondata da un emigrato italiano, di Terzo d’Acqui oggi commercializza nel mondo 5 milioni di bottiglie.