Pomaria 2010: Casez, la regina delle mele nel suo regno incantato

Declinata in tutte le sue variegate implicazioni storiche, culturali, gustative e artistiche., le regine della Val di Non intanto, per dare il benvenuto a tutti i suoi ospiti  inaugura la “Pomaria” di quest’anno con la speciale serata di oggi, venerdì 8 ottobre, a Sanzeno presso l’elegante Casa de’Gentili.
Alle ore 21.00, infatti, con ingresso gratuito, sarà messo in scena lo spettacolo teatrale “STRANI…ERA”
, un monologo scritto e rappresentato da Maria Teresa Dalla Torre, affermata artista residente in Toscana ma trentina d’origine. Nel suo intenso e toccante racconto l’autrice rifletterà sui temi del rapporto uomo – terra d’origine, sulle proprie radici, nonché sulle difficoltà che ognuno di noi reca nell’osservare i luoghi della propria infanzia plasmati dai rapidi, ma spesso necessari mutamenti che la modernità e il progresso impongono anche alle comunità di montagna. Uno spettacolo profondo, dunque, attraverso il quale “Pomaria” vuole dimostrare la propria attenzione alla tutela dell’equilibrio tra civiltà e ambiente naturale (è attivo un servizio di bus navetta gratuito per raggiungere Sanzeno dall’area Camper). Altra novità di quest’edizione sono gli speciali concorsi dedicati alla MELA che, come ogni anno la manifestazione sempre e comunque ispirato al frutto simbolo della Val di Non. Dopo la gara di torte di mela, dopo il concorso letterario, quest’anno scende in campo l’arte con “POM’ARTE” concorso di arte estemporanea a tema mela, a cui sono invitati a partecipare ogni genere di artisti: pittori, scultori, fotografi ecc. ecc. E’ ammessa ogni forma di tecnica artistica, a patto che le opere siano dedicate al tema “La Mela Intorno”. I lavori ammessi alla gara saranno realizzati in tempo reale a “Pomaria” durante l’intera giornata di sabato (dalle 10.00 alle 18.00) in varie location distribuite nel paese di Casez. Per il visitatore sarà, dunque, bello poter vedere gli artisti al lavoro e assistere alla nascita e al trasformarsi delle idee creative.  Durante la giornata di domenica, invece, le opere realizzate saranno esposte al pubblico per tutto il giorno, prima della cerimonia di premiazione dei primi tre artisti classificati che si svolgerà domenica ad ore 16.00.
Dopo il successo dello scorso anno, torneranno anche altri concorsi amatissimi dal pubblico. Primo fra tutti “LA MELA PIU’…” che mette in mostra e premia i frutti più pesanti e dalla forma più strana raccolti dai contadini della valle nei propri frutteti.
Le mele in gara saranno esposte per l’intera giornata di sabato e di domenica, prima della premiazione ufficiale che si svolgerà anch’essa domenica ad ore 16.00.
 

Ecco il programma completo

DEGUSTAZIONI GUIDATE E RISTORAZIONE TIPICA

Essendo “Pomaria” la festa della mela e dell’autunno non poteva mancare un’attenzione particolare ai prodotti genuini del territorio. L’intero centro storico di Casez si riempirà dunque degli stand dei migliori produttori trentini che offriranno al pubblico i frutti della loro abilità artigiana: i corposi formaggi nostrani e gli insaccati, come la Mortandela Presidio Slow Food, i vini autoctoni, su tutti il Vin Groppello, i dolci della tradizione e, naturalmente, le mele, vere protagoniste della festa! Il pubblico sarà invitato a partecipare a numerosi appuntamenti con le degustazioni in compagnia di esperti sommelier alla scoperta dei più particolari e irresistibili abbinamenti di gusto. Gli incontri – degustazione saranno organizzati dalle “Strade del Vino e dei Sapori del Trentino”, da Trentino Spa e dalla Condotta Slow Food “Terre del Noce”.
ORARI DEGUSTAZIONI GUIDATE – punto “Pomaria” n. 15



SABATO9  ore 13.30: Asparagi con Trentodoc, in collaborazione con le Strade del Vino e dei Sapori del Trentino
14.30: Fiori di melo che mieli. Le api i mieli la loro magia… Conduce dr.ssa Maria Teresa Lanzigher per Ambasciatori dei mieli.
16.30: La montagna, storie di uomini e vini. Tradizioni enologiche delle valli alpine. Conduce Aurora Endrici, donna del vino, docente Master of Food
18.00: Con la grappa… gustosi abbinamenti in collaborazione con le Strade del Vino e dei Sapori del Trentino


DOMENICA
 10 ore 11.00: La mela DOP si presenta: assaggi di mela DOP Val di Non e Sidro di mela
14.00: Grappe e distillati, Lambicar en Trentino… Conduce Mario Pojer
15.30: Molteplici forme del latte. La tradizione casearia trentina. Conduce dott. Giampaolo Gaiarin resp. qualità cons. Trentingrana
17.00: Rossi d’Autore, in collaborazione con le Strade del Vino e dei Sapori del Trentino

* In collaborazione con la condotta Slow Food Terre del Noce.


DEGUSTAZIONI GUIDATE – punto “Pomaria” n. 16



SABATO
 9 ore 14.00: La birra di castagne, con la partecipazione della cooperativa Castanicoltori del Trentino Alto Adige
15.30: Il Trentingrana e il Trentodoc.
17.00: Bontà nonese: Mortandela affumicata della Val di Non e Lucanica nostrana abbinati al vino Groppello di Revò.


DOMENICA 10 ore
 11.00: Formaggi solandri: Casolet e Nostrano abbinati al Müller Thurgau
14.00: Una dolce merenda: dolci con la Mela DOP Val di Non e succo di mela
15.30: Bontà nonese: Mortandela affumicata della Val di Non e Lucanica nostrana abbinati al vino Groppello di Revò
17.00: Sapori d’autunno… con la partecipazione della Cooperativa Castanicoltori del Trentino Alto Adige e dell’Associazione valorizzazione antichi vitigni della Valsugana.

Per tutte le degustazioni guidate è obbligatoria l’iscrizione presso il punto informazioni al costo 3,00 € a persona.

Per l’ora di pranzo sarà possibile scegliere tra gli svariati menù tipici preparati negli avvolti storici o nelle isole gastronomiche all’aperto. Un pasto veloce e all’aria aperto sarà servito nelle due isole gastronomiche all’aperto che propongono tra l’altro l’orzotto mantecato con la mortandela affumicata della Val di Non, gli auzei scampadi e le salciccie con la polenta nostrana. Mentre l’agritur “Volpaia” di Vermiglio cucinerà un menù completo comprensivo di gnocchetti alle ortiche, polenta concia e torte della casa. Per chi desidera invece assaporare fino in fondo la cucina locale, gli allievi della rinomata Scuola Alberghiera di Ossanna in collaborazione con i più importanti chef della valle proporranno il consueto menù completo dall’antipasto al dolce servito con eleganza nel tendone riscaldato al centro di “Pomaria”.


POMARIA E LA SOLIDARIETA’ 

GRAN GALA’ DI BENEFICENZA
 – SABATO 9 OTTOBRE – ore 20.00


Tendone della Ristorazione di “Pomaria”

“Pomaria” è da sempre attenta ai meno fortunati ai quali regolarmente dedica alcuni momenti di solidarietà. Il Gran Galà di Beneficienza di “Pomaria” è di certo il momento più importante: il ricavato della cena di classe che sarà servita nel tendone riscaldato al centro di Casez durante la serata di sabato sarà infatti devoluto all’Associazione ONLUS “Un Melo per la Speranza”.

IL MENU’:
    •    Polentina della Val di Sole con porcini e speck
    •    Orzotto al Trentingrana, spumante trentino e salmerino del Noce
    •    Zuppa del Principe Vescovo con cereali e carni della Cort del Mas
    •    Costata reale di Grigio Alpina selezionata con patate nostrane al forno
    •    Mousse di mela con granella di torta sbrisolona e frutti di bosco
    •    Caffè e Grappa
Prezzo € 45,00. Il ricavato va in beneficienza a UN MELO PER LA SPERANZA, un’associazione ONLUS fondata da figure del mondo imprenditoriale, contadino, e culturale delle Valli del Noce che progetta, realizza e segue in prima persona interventi diretti ai bambini in difficoltà. 
Il primo seme della sensibilità della Val di Non è germogliato a Singureni, in Romania, dove il noto giornalista televisivo Mino Damato, recentemente scomparso, ha realizzato un villaggio che ospita i tanti bambini e ragazzi rumeni orfani, sieropositivi e abbandonati dalla famiglia. All’interno di questo villaggio è stato creato uno splendido frutteto, di oltre un ettaro, e ai ragazzi ospitati viene insegnato a prendersi cura delle piante, a farle crescere e renderle produttive. Grazie ad un impegno quotidiano e costante, si vuole insegnare una professione ricca di senso e soddisfazione a questi giovani. Per informazioni e prenotazione APT Val di Non tel. 0463 830133 info@visitvaldinon.it

POMARIA DEI BIMBI IN FORMATO FAMIGLIA
Con sempre maggiore entusiasmo gli organizzatori di Pomaria hanno cercato di trasformare la festa della mela in un momento di divertimento pensato per tutta la famiglia. Ecco, dunque, che anche nell’edizione 2010 non mancherà la “POMARIA dei Bambini”. I più piccoli troveranno diversi spazi verdi a loro riservati, dove partecipare a laboratori e giochi legati al mondo della mela ma non solo: potranno divertirsi così a costruire piccole cassette per raccogliere le mele o nidi per gli amici uccelli, potranno imparare a pescare e conoscere gli animali della fattoria… Anche per i bambini l’edizione 2010 di “Pomaria” propone alcune interessanti novità: a partire dalla divertente “Caccia al Tesoro” tra vie e angoli di Casez che si svolgerà sabato alle ore 16.30 per passare poi al laboratorio “L’Arte delle Situle”, a cura dei Servizi Educativi del Museo Retico di Sanzeno per scoprire assieme il mondo dell’archeologia, e “Mela Riciclo” orientata a sviluppare la manualità e la creatività con il bricolage.

CACCIA AL TESORO TRA GLI ANTICHI ANGOLI DI CASEZ – sabato 9 ottobre ore 16.30


Una divertente caccia al tesoro tra le vie di Casez alla scoperta di un magico tesoro tra le antiche case del borgo. Le iscrizioni sono aperte a partire dalle ore 15.30 di sabato presso il punto n. 17 di “Pomaria”. Ogni gruppo deve essere composto da almeno 2 bimbi e 2 adulti.



COSTRUIAMO UNA CASETTA PER GLI UCCELLINI

Quanti amici volano nel cielo! Ma un nido ce l’hanno? Costruiamo per loro una casetta in legno da sistemare nel nostro giardino, nell’orto o sul balcone. 
Il naturalista Sergio Abram aspetta tutti i bambini per far conoscere le varie specie di uccelli del bosco e insegnare loro a costruire un piccolo rifugio per gli amici animali.
Costo: € 10,00. Attività organizzata nella giornata di domenica.

COSTRUIAMO UNA CASSETTA PER RACCOGLIERE LE MELE!
Potrai riempirla nel frutteto con tante grosse e croccanti mele che raccoglierai da solo o con l’aiuto dei tuoi genitori…
Attività gratuita. E’ possibile riempire la cassetta con le mele del frutteto “Cogli la Prima Mela” al costo di 1,00 €
  


SPETTACOLI DI BURATTINI – domenica 10 ottobre, ore 15.00


L’Amore delle Tre Melarance” è il titolo della fiaba che sarà animata dai simpatici pupazzi in legno del mastro burattinaio Luciano Gottardi.
 
SCOPRI IL MONDO DELL’ARCHEOLOGIA
“L’arte delle Situle”. Come gli antichi Reti, lavoriamo assieme le misteriose “situle”. Laboratorio a cura dei Servizi Educativi del Museo Retico di Sanzeno e della Soprintendenza per i Beni librari archivistici e archeologici della Provincia autonoma di Trento.
  

LA FATTORIA DEGLI ANIMALI
Non potevano mancare loro! I migliori amici dei più piccoli. Nel vasto recinto verde di “Pomaria” saranno ospitati e potranno essere ammirati da vicino i più simpatici animali da cortile: mucche, capre, coniglietti e i bellissimi cavalli razza haflinger. 
  


I GIOCHI DI UNA VOLTA

Come giocavano i nostri nonni? Te lo insegna “Pomaria”. Alla scoperta dei giochi del passato per i bambini di oggi e di ieri. Rincorriamo le ruote di ferro e saltiamo la corda, giochiamo con le noci e divertiamoci a provare a camminare con i trampoli! 
  

GLI ANTICHI MESTIERI

Lavori antichi che ormai non ci sono più, ma che rivivono per due giorni a “Pomaria”. Bambini e famiglie possono assistere alle antiche tecniche per la battitura e la lavorazione del grano, alle dimostrazioni di lavorazione del feltro e dell’arte del ricamo al tombolo organizzate dall’Associazione “Charta della Regola” oppure imparare come il latte si trasforma in formaggio durante le speciali “Caserade” organizzate da Trentingrana. 
  


IMPARIAMO A CONOSCERE I PESCI DEI NOSTRI TORRENTI E A PESCARE
Una vasca con acqua fresca e fontana, tante trote e un esperto di pesca che svelerà a tutti i bambini i segreti dei pesci di torrente e insegnerà loro a pescare. A “Pomaria” basta poco per diventare pescatori provetti!

MOSTRE ED ESPOSIZIONI
A contorno della festa non mancheranno, come ad ogni edizione, mostre ed esposizioni fotografiche, di artigianato e di produzioni tipiche “nonese”.  Specificatamente dedicate alla regina della festa, la mela, ritorneranno la “Mostra Pomologica” con oltre 70 varietà di mele a cura della Fondazione E. Mach – Ist. Agrario di San Michele all’Adige e l’esposizione di “Frutta Antica” a cura dell’Associazione “Spadona” di Ronzone. Per chi ama perdersi nei ricordi del tempo passato tornerà la “Via dell’artigianato” con la mostra degli hobbisti, le dimostrazioni della “Casarada” e della trasformazione del succo di mela, l’esposizione degli attrezzi di un tempo e la dimostrazione dei giochi di una volta, dei mestieri d’un tempo e della lavorazione del lino. Graditi ospiti saranno inoltre quest’anno i “Mastri Frustai” della Val di Non che ancora oggi producono artigianalmente, unici in Europa, bellissimi manici da frusta di tradizione ottocentesca.

Per tutte le informazioni su “POMARIA”
www.pomaria.it
Associazione “Strada della Mela e dei Sapori delle Valli di Non e Sole” Tel. 366 2091556 info@stradadellamela.it
Azienda per il Turismo Val di Non Tel. 0463 830133  info@visitvaldinon.it