Piper Brut: uno Champagne esuberante e radioso

Suo nipote Christian Heidsieck rilevò l’azienda insieme al cugino Henri Guillaume Piper, sancendo l’unione dei due nomi con cui la Maison è nota ancora oggi. Viaggiatori instancabili, fecero conoscere il loro champagne presso tutte le corti europee. A portare definitivamente al successo l’azienda fu,però, Charles Heidsieck, che dal 1851 continuò a produrre vini di altissimo livello. Ancora oggi, grazie alla rara perizia di Regis Camus, il pluripremaito chef de cave della Maison, gli champagne Piper-Heidsieck sono tra i più apprezzati al mondo. Dai trentaduemila ettari complessivi di vigneti vengono le uve di Pinot Nero, Pinot Meunier e Chardonnay, i tre vitigni che concorrono alla realizzazione degli champagne affinati nelle mirabili cave di gesso romane, storico patrimonio dell’azienda.

Abbiamo degustato per Voi il Piper Brut, frutto dell’assemblaggio di una cinquantina di crus rigorosamente selezionati e vinificati singolarmente. La ricetta centenaria prevede l’integrazione con vini di riserva di annate precedenti che costituiscono il segreto della Maison. Corposo e delicato è composto da Pinot Nero, una parte di Pinot Meunier e Chardonnay, che giocano un ruolo importante nell’elaborazione di questa cuvée, emblematica  dello stile Piper.

 

 Nome  Piper Brut
 Produtture  Piper-Heidsieck
 Uve  Pinot Noir, Pinot Meunier e Chardonnay
 Affinamento  24 mesi sui lieviti nella cave di gesso romane

 Temperatura di servizio  8°-9°
 Note  Prodotto con uve di 50 crus vinificati singolarmente

 

Analisi organolettica  Alla vista è di colore giallo dorato, brillante e limpido. Al naso ha profumi inebrianti che ricordano un fresco mattino di maggio. Note di agrumi, pera, mela Smith e di fiori di biascopino completano un’impressione che si chiude con nuances di tostato. In bocca è fresco e vivace  con aromi di ananas maturo, noce moscata, pepe bianco e spezie orientali.

Abbinamenti Uno champagne che ben si sposa con dei frutti di mare e l’insalata di polpo.

Secondo noi  Di grande equilibrio è facile da servire e da bere: la sua versatilità entusiasma il palato che ne riceva un’impressione di briosa leggerezza e allo stesso tempo di pieno volume.