Piante, fiori e frutti all’Orticolario

Ambienti vitali che  possono e devono evolversi col mutare delle nostre passioni e non solo delle stagioni. Il giardinaggio è, infatti , una vera e propria forma di cultura, un rapporto di intimità tra la persona e la natura, che si alimenta e si intensifica nella ricerca di nuovi colori, profumi, strumenti ed elementi di arredo che, abbinando funzionalità e design, producono emozioni e stimoli trasmessi dall’arte, in tutte le sue forme.
Orticolario, dunque, organizzato da Villa Erba Spa e S.O.G.E.O srl, società composta da un gruppo di amici appassionati di giardinaggio (promosso da Ortofloricola Comense e Orticola di Lombardia), proporrà una tre giorni all’insegna delle eccellenze di fiori, piante e frutti di specie storiche, ricercate e rare e nuove proposte presentate dai migliori vivaisti italiani e d’oltralpe, selezionati accuratamente dal Comitato Scientifico costituito da Ortofloricola Comense e Orticola di Lombardia.
E, così, dalle più remote regioni italiane, ma anche dalla Francia, dal Belgio e dall’Olanda, portatori di conoscenze e venditori di “storie che stanno dietro le foglie”, si confronteranno, con le proprie collezioni, con un pubblico esigente e attento alle novità botaniche.  Orticolario è, quindi, soprattutto una vetrina del meglio della ricerca verde, un luogo di incontro, di scambio culturale; uno spazio colorato e profumato, dove non  si compra e si vende solamente, ma innanzitutto si impara a conoscere la natura nelle sue massime espressioni: piante, fiori e frutti.
Le novità 2010
A inaugurare Orticolario l’1 ottobre sarà una madrina d’eccezione, Li Edelkoort, trend forecaster di fama internazionale, colei che anticipa le tendenze della moda e degli stili di vita a livello globale. In questa edizione verrà dedicata particolare attenzione all’aspetto scenografico ed estetico: i visitatori verranno accolti con realizzazioni floreali di grande effetto, collocate nel cuore del padiglione centrale – vero fulcro della manifestazione – e realizzate in collaborazione con l’Ufficio Olandese dei Fiori e con l’Associazione Piante e Fiori d’Italia. Nello stesso spazio verranno esposte alcune delle essenze arboree che sono state premiate nelle ultime edizioni di Plantarium, prestigiosa manifestazione internazionale annuale olandese. 180 gli espositori presenti in questa seconda edizione di Orticolario. Alcuni di essi esporranno per la prima volta in Italia, come Ambrosia Pepiniere Adeline con la sua imponente collezione di aceri; ‘T Mezenhof, dal Belgio, con collezioni di Hemerocallis; Prestige Amarillis, specializzato in bulbi, soprattutto di tulipani botanici, che porterà ben 15 varietà di aglio; Comari, artigiano francese che produce particolarissimi attrezzi in rame (da non perdere i grandi imbuti in rame per la depurazione dell’acqua in laghetti e fontane), mentre sua moglie propone i propri aceti digestivi. Tra gli italiani, Maioli con la sua produzione di frutti antichi (ne ha 700 varietà), che porterà a Orticolario anche esemplari di biricoccolo nostrano (un incrocio tra susino e albicocco), di mela antica zucchetta di Parma e di pesca antica buco incavatoCortigiani, punto di riferimento per chi è alla ricerca di antiche varietà di piante aromatiche; Il Bolfone con la sua grande collezione di rosmarini; Angelo Paolo Ratto che presenterà nuove varietà di salvie a fioritura autunnale, oltre a lavande e piante a foglia grigia.
Tra gli altri, il vivaio di Tiziana Facchini sarà  presente con 50 varietà tipiche di ulivi delle regioni centrali e del nord Italia (Grignan, Casaliva, Bianchera, Taggiasca, Merlina, Pessoa, Trepp). E poi i fratelli Gramaglia, vivaisti alla quarta generazione, punto di riferimento per chi è alla ricerca di antiche varietà di piante aromatiche e di peperoncini, che a Orticolario porteranno anche amaranti, melanzane e piante tintorie. Direttamente dalla preistoria, a Villa Erba arriveranno  le  pentole in pietra ollare utilizzate dai Celti e dai Romani, che vantano una storia di quattromila anni di produzione, ma Roberto Lucchinetti produce anche calici e ciotole. Da segnalare anche due  ospiti golosi tra tutti: Il Ramo d’Oro, che produce aceti da monovitigno con metodo orleanese, idromele e formaggi di capra di montagna, e porterà a Orticolario i prodotti del territorio e le tradizioni legate alla cucina savoiarda, e La Cucina di Annalisa, che proporrà torte, biscotti e leccornie varie a base di fiori, frutta e verdure.

Incontri, iniziative, laboratori

Orticolario non è “soltanto” una esposizione, è un ricco carnet di conferenze – realizzate in collaborazione con la rivista Gardenia e AIAPP Lombardia –  presentazioni di libri, corsi e workshop floreali animerà il parco e i padiglioni di Villa Erba. Arte e natura saranno strettamente intrecciate anche nella performance musicale e danzata Fili (3 ottobre, ore 18.30), un’evocazione di ciò che racchiudono i giardini di ogni epoca, forma, stagione e nell’esibizione della inedita Orchestra della Natura, un gruppo che suona strumenti creati esclusivamente con oggetti che provengono, appunto, dalla natura. Per i visitatori più romantici sarà possibile fare un giro in mongolfiera e per i più audaci ammirare il lago e le sue bellezze dall’alto con l’idrovolante. In occasione della manifestazione, inoltre, sarà possibile partecipare alle visite guidate a Villa Erba e il suo parco ed effettuare visite libere al Giardino della Valle di Cernobbio, esempio dell’impegno civico con cui una donna, Nonna Pupa, ha trasformato negli anni Ottanta una discarica abusiva in un’oasi verde nel cuore di Cernobbio. I ragazzi al di sotto di 16 anni potranno partecipare al 32° Concorso Fotografico Nazionale (prima edizione per fotografia digitale) organizzato dal Foto Cine Club Cernobbio, che prevede uno speciale “Focus Orticolario” per le immagini scattate durante la manifestazione. Per informazioni www.fotocineclubcernobbio.it 

Orticolario per i piccoli

In questa edizione sarà rivolta grande attenzione ai bambini, i garden lover del futuro: in programma un fitto calendario di laboratori e animazioni per tutte le età.
Sabato 2 ottobre, per la giornata dei nonni, a partire dalle ore 15 l’illustratrice Paola Crova realizzerà con i bambini una bandiera con un messaggio dedicato a tutti i nonni.
I laboratori per bambini, che dovranno essere prenotati sul posto, hanno un costo di 5 euro per la mezza giornata (mattina o pomeriggio). Orticolario è una iniziativa con finalità sociale: i proventi della manifestazione saranno devoluti ad associazioni del territorio impegnate nel volontariato.
 

Servizi per i visitatori
Sarà possibile raggiungere Orticolario con i battelli-navetta (il servizio sarà attivo sabato 2 e domenica 3 ottobre) tra Como e il pontile di Villa Erba e viceversa. Un modo rilassante e rapido (circa 10 minuti) per approdare a Orticolario, godendosi anche il panorama del lago e delle sue ville. Nella sede espositiva sono attivati

INFO POINT E SERVIZI
Orticolario tel. +39.031.301037 –  info@orticolario.it – www.orticolario.it
Orari di apertura: venerdì 1 ottobre dalle 14 alle 20, sabato 2 ottobre dalle 9.30 alle 20 e domenica 3 ottobre dalle 9.30 alle 19.30
Biglietti: 10 €, ingresso gratuito per ragazzi fino a 16 anni.
Segreteria Organizzativa
ellecistudio@ellecistudio.it

Foto di Dario Fusaro