Penne ai funghi

Ingredienti

600 g di funghi Pleurotus ostreatus (orecchie)

350 g di fusilli

5 pomodorini

uno spicchio d’aglio

olio extravergine d’oliva

Parmigiano Reggiano grattugiato

pepe nero in grani

sale

Mondate e pulite i funghi con un foglio di carta da cucina umido. Togliete le parti più dure e tagliate a listarelle spesse un dito il resto. In una padella scaldate un pò d’olio con l’aglio e, quando l’aglio si è dorato, aggiungete i funghi, rosolate il tutto per una decina di minuti e  quindi unite i pomodorini a pezzzetti. Lasciate insaporire ancora per 5 minuti e poi aggiungete i pomodori privati dei semi e tagliati a pezzettini. Spegnete il fuoco e lasciate da parte. Intanto lessate i fusilli in abbondante acqua salata e scolate al dente. Versate la pasta nella padella contenente funghi e insaporite con del parmigiano grattugiato. Servite.

Difficoltà 

Bassa

Tempo di preparazione

30 minuti

Variante

Potete usare anche dei funghi diversi, dagli champigon ai porcini: se non gradite il parmigiano, cospa rgete la pasta con del prezzemolo tritato al momento.

Abbinamento cibo-olio

Vi consigliamo un olio umbro dell’azienda Agraria Eredi Gradassi (Campello sul Clitunno, in provincia di Perugia, www.gradassi.com), che si chiama Centenaria, un medio fruttato dal colore verde smeraldo, dai sentori di pomodoro maturo e foglia di carciofo, con un finale leggermente piccante al palato. Un olio dal gusto delicato che ben si accompagna a questo piatto e ottimo per trifolare i funghi in questione.

Abbinamento cibo-vino

I funghi, una leggera propensione acida dei pomodorini,  una tendenza dolce dovuta al parmigiano, una moderata untuosità derivante dall’olio extravergine di oliva che è servito per trifolare i funghi e una nota aromatica dovuta all’aglio: sono tutte caratteristiche di un piatto che richiede un vino bianco, un Orvieto Classico D.O.C. Superiore, Terre Vineate, dell’Azienda Agricola, Palazzone di Orvieto (www-palazzone.com). Un vino elegante, dalla bella vena acida, che dona freschezza in bocca dotato di una buona persistenza.
 

Abbinamento cibo-acqua
Vi consigliamo un’acqua oligominerale come la Tullia, una bicarbonato-calcica, leggera e frizzante che sgorga in località Sant’ Angelo nel comune di Sellano, in provincia di Perugia, che ben si addice a un piatto con un sapore delicato.