La Rosetta

In cucina, Massimo Riccioli prepara piatti che non di rado sbalordiscono, riuscendo a mantenere intatto e inalterato il gusto originale di una materia prima freschissima – l’arrivo del pescato è rigorosamente quotidiano e sceltissimo – che pure è abbondantemente lavorata, interpretata e coccolata dalle abili mani dello chef. Le ostriche sono una scelta quasi obbligata, talmente è ricca la varietà, e per il resto ci si può tranquillamente affidare al caso. La catalana di astice, ad esempio, non ha eguali: trattasi di un goloso lingotto in cui tra i morbidi pezzettoni di crostaceo fanno capolino i tondi pomodorini spellati, dolcissimi. Tra i primi spicca il risotto di baccalà e pesto al basilico si presenta come uno scenografico specchio di color verde brillante adagiato su un piatto candido, e il gusto è assolutamente bilanciato, con il baccalà dissalato al punto giusto. Va detto che, soprattutto il venerdì e il sabato, si fatica a trovare un tavolo, nonostante questo sia un locale da annoverare tra quelli “cari”. Mediamente si spendono 140 euro ma, se si vuole festeggiare una ricorrenza importante oppure si sceglie di vivere un’esperienza gastronomica da serbare a lungo nella memoria, il posto è quello giusto. Da notare, infine, che la carta dei vini – un libro – include numerose etichette e che è possibile degustare delle vere rarità, ma solo dal lunedì al sabato.
 
La Rosetta
Via della Rosetta, 8
Roma
Tel. 06.6861002
www.larosetta.com