Il mese dell’Erbaluce

 

Ma, non sempre  l’origine dei vitigni antichi è chiara: conosciuto ai tempi dei romani con il nome di Alba Lux, luce dell’aurora, menzionato come Erbalus per la prima volta nel trattato di  Giovan Battista Croce, gioielliere presso il duca Carlo Emanuele I, nella zona di produzione è anche conosciuto con il nome di Greco novarese.  Sul territorio canavesano si racconta la leggenda di Albaluce, figlia del Sole e dell’Alba, da cui si fa derivare il nome del vitigno. Prima Doc di vitigno bianco del Piemonte nel 1967, probabilmente con la vendemmia del 2010 l’Erbaluce si potrà fregiare della Docg; il territorio di produzione si estende dalla provincia di Torino, principalmente sulle colline moreniche nel comune di Caluso, a quella di Biella e Vercelli. La Doc viene prodotta in tre diverse tipologie: spumante, vino tranquillo e passito. Ecco i suoi numeri: 150 ettari di vigneti, 325 aziende con una potenzialità produttiva annua di circa 1.680 mila bottiglie. Con le uve della vendemmia 2009 si sono prodotte circa 1.130 mila bottiglie per un volume di affari stimato di oltre 5,5 milioni di Euro. La campagna informativa, supportata da un opuscolo con le notizie indispensabili,  è una iniziativa della Confagricoltura di Torino in collaborazione con la Camera di Commercio e le aziende vitivinicole  della provincia di Torino con la partecipazione dell’Ascom e dell’Epat.  Le aziende aderenti sono: Cantina Sociale della Serra di Piverone, Cascina Cieck di Agliè, Ferrando di Ivrea, Fontecuore di San Giorgio Canavese, Gnavi Carlo Camillo di Caluso, Orsolani di San Giorgio Canavese, Podere Macellio di Caluso, Santa Clelia di Mazzè, Silva di Agliè.  I locali di Torino: Mulassano, Pepino, Conte Verde, Caffè Miretti, Pasticceria Ghigo, Perotti, Caffetteria del Centro, Caffè Kenzia, Bar Antica Piazza delle Erbe, Bar Città, Tiki Coffee, Caffetteria Guardia, The First, Coppa d’Oro, Enoteca San Quintino. Quelli della provincia,  Gica Bar Peona Caluso, Pasticceria Bonfante Chivasso, Caffè del Centro Grugliasco, Bar Italia Cafasse, Plaza Caffè  e Atrium  Caffè Ciriè. Gli esercizi aderenti sono riconoscibili dalla locandina “Il mese dell’Erbaluce” esposta in vetrina.

*Le schede delle tre tipologie sono consultabili da domani nella sezione La Bottiglia e nel Perlage

Foto di Claudio Pallard