Lillero: bontà e genuinità a gogo

 

L’apertura è recente, il 25 luglio 2010, ma l’idea cova nelle loro teste già da un po’ di tempo. Appena entrato, avverto un’aria avvolgente che subito mi fa  sentire a casa. Le volte del palazzo de” 600 in mattoncino fanno già arredamento da sole, mentre un bel bancone infonde alla sala allegria e voglia di sedersi e parlare. Chiacchierando con Paolo, vengo a sapere che voleva ricostruire un luogo della memoria e della parola. Questo tipo di ristorante, infatti, era deputato alle riunione familiari ed era meta di frequentazione di allegre compagnie di amici, dove il parlare e lo stare insieme era accompagnato da una buona cucina del territorio.

Il Lillero vuole essere un omaggio a quella filosofia di vita, che ricalca le orme lasciate dai nostri nonni fatte di semplicità e genuinità. Danno un’idea di quanto detto, la grande cura dei particolari e della ricerca di prodotti, che rappresentano il meglio del territorio italiano regionale e nazionale che offre in loco il pecorino di Orvieto e oltre confine la pasta di Setaro, celebre pastificio di Torre Annunziata, le mozzarelle che freschissime ogni settimana arrivano da Paestum, il caffè fiorentino di Piansa, piccola azienda artigianale che non va oltre la torrefazione di mille sacchi di caffè l’anno.Tra i piatti degni di nota, vi segnaliamo le tagliatelle con i funghi porcini (piatto stagionale), paccheri conditi con un ragù di pesce (è una gustosa cucina di mare fatta di pesce rigorosamente freschissimo e magistralmente cucinato), e tra i dolci, interessante per il suo raro equilibro, lo strudel di mele. Non mancano al Lillero una completa carta di vini che spazia in tutte le regioni d’Italia.


Il Lillero Trattoria&Osteria

Via De Filis 8
Terni
Aperto pranzo e cena
Chiusura mai
339.5914140
www.lillero.it

 {gallery}lillero{/gallery}