Girolio d’Italia: tour intorno all’oro verde

Il calendario stilato a seconda dei tempi dettati dal processo di raccolta e molitura di olive, è arricchito da convegni, degustazioni di olio nuovo in abbinamento a prodotti tipici del territorio, mostre dedicate alla civiltà dell’olivo, visite in frantoio e manifestazioni folcloristiche. “La prima tappa in Puglia, a Foggia – dice il Presidente dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio Enrico Lupi – prevede la presenza dei 35 soci pugliesi, che si daranno appuntamento in Piazza Battisti , dove sarà riprodotta un’ambientazione contadina con simulazione della raccolta delle olive e molitura con un frantoio mobile, corsi di degustazione dell’olio tenuti da esperti del panel, assaggi di pane e olio e spettacoli. L’evento di Foggia segue l’anteprima che è andata in scena il 30 e 31 ottobre nelle Città dell’Olio in Umbria, nel corso di Frantoi Aperti, e precede altri dieci appuntamenti in altrettante regioni d’Italia“. Il 14 novembre toccherà alla Toscana e a Rosignano Marittimo (LI) che affiancherà gli eventi del Girolio d’Italia a frantoi aperti e a degustazioni di olio negli stessi frantoi in abbinamento con pane casalingo cotto a legna. Terza tappa – sempre il 14 – in Sicilia, a Partanna (TP) dove la Fiera del Bestiame sarà teatro di una originale degustazione, prima di risalire in Abruzzo a Pianella (PE) il 20 e 21 novembre per Pian’Olio, con incontri tematici sull’olio con le scolaresche, l’inaugurazione dell’antico frantoio e degustazioni in piazza a Sulmona. Dal 27 al 28 novembre Girolio d’Italia si sposterà in Liguria, precisamente a Imperia dove si svolgerà la decima edizione di Olioliva, manifestazione con profumi, sapori e atmosfere dell’entroterra ligure tra i portici, le vie, le piazze del centro storico e la banchina di Oneglia. Un salto in Veneto, ad Arquà Petrarca (PD) il 28 novembre per la sesta edizione della Festa dell’Olio Arquà Petrarca che oltre a proporre assaggi e abbinamenti con eccellenze gastronomiche locali premierà il migliore olio del territorio. Il 4 e 5 dicembre Girolio d’Italia vola in Sardegna a Santadi (CI) per Pane e olio in frantoio & formaggio con degustazioni e preparazione di “piatti del buon ricordo” e contemporaneamente anche in Molise a Poggio Sannita (IS) per visite guidate ai frantoi, degustazioni e momenti di intrattenimento e divulgazione. IL ponte dell’Immacolata vedrà protagonista l’olio del Lazio, nella capitale dell’oro verde regionale Canino (VT) e in Calabria a Saracena e Cerchiara di Calabria (CS) per Pane e olio in frantoio, tra mercatini natalizi, presentazione di prodotti tipici e un inedito “scambio” – tra le due città coinvolte – di pane e olio. L’ultimo appuntamento, l’11 e 12 dicembre, è fissato nelle Marche ad Ancona, dove contemporaneamente agli eventi di Girolio d’Italia si terrà l’Assemblea Nazionale delle Città dell’Olio e l’iniziativa “Alla scoperta dell’olio nuovo”, rivolta ai cittadini per promuovere l’immagine dell’olio extravergine di oliva come espressione del territorio sia con degustazioni che con una vera e propria vetrina degli Oli dei Comuni Soci delle Marche in occasione di Tipica, mostra mercato dei prodotti tipici che si terrà proprio ad Ancona negli stessi giorni di Girolio. Al di fuori delle tappe ufficiali, sono previsti comunque numerosi eventi collaterali a Girolio in varie Città dell‘Olio: fino al 7 novembre a Cartoceto (PU) la 34° Mostra mercato dell’Olio DOP, dal 7 al 14 novembre a Rapino (CH), Pane e Olio e in frantoio, il 14 novembre a Bitritto (BA) Piazza dei Sapori, dal 19 al 21 a Gonnosfanadiga (CA) XXIV Sagra delle Olive, il 20 e 21 novembre a Magione (PG) Olivagando e a Ostra Vetere (AN) Festival dell‘Olio “Pane, Olio e fantasia“, il 21 novembre a Vinci (FI) Sapori e colori del Montalbano e Olio d‘Autunno a Ripatransone (AP), dal 27 al 29 novembre a Trinitapoli (BT) sagra del carciofo, il 27 e 28 novembre a Massa Marittima (GR) Pane e Olio in Frantoio, così come anche a Massa Martana (PG) e Cabras (OR) il 28. Sempre il 28, Prentzas Apertas a Seneghe (OR), mentre a Rapolano Terme (SI) si terrà Crete d’Autunno, a Piana di Monte Verna (CE) “Tradizione e storia contadina delle terre del Volturno” e a Cassano delle Murge (BA), degustazioni di olio extravergine di oliva, pane tradizionale e pietanze tipiche. Dal 3 al 5 dicembre ad Andria “Qoco – Un filo d’olio nel piatto“, concorso per giovani chef, il 4 dicembre Pane e Olio in Frantoio e Fantasia a Moneglia (GE) e dal 5 all’8 dicembre a Spello (PG) chiusura del mese di Frantoi Aperti e celebrazione de “L’oro di Spello”, prodotto principe del territorio. L’11 dicembre a Corato (BA) e il 18 dicembre a Olevano sul Tusciano (SA) Pane e Olio in Frantoio. 

Info
www.girolio.it