Erbauce di Caluso Passito o Passito

Durante la vendemmia, solo i grappoli sani e maturi vengono scelti per produrre questo vino; le uve sono poste su graticci o appese dal peduncolo in locali arieggiati (le cosiddette “passitaie“) e lasciate ad appassire fino a marzo, quando poi vengono pigiate.
Successivamente invecchia in botti di rovere pregiato per un minimo di 4 anni, durante i quali si sviluppano spontaneamente aromi e sapori preziosi.

 Vitigno Erbaluce 100% uve passite
 Resa massima di uva per ettari di vigneto  120 q
 Resa massima di uve fresche in vino  35%
 Gradazione alcolica minima complessiva  17% vol.
Invecchiamento obbligatorio minimo per la tipologia Riserva  4 anni
Temperatura di servizio consigliata  16° – 18°C

 

 

 

 

 

   

 

Caratteristiche organolettiche Questo nettare ambrato ha un colore giallo oro, un profumo floreale, di frutta matura (tamarindo); in bocca risulta dolce, armonico, pieno e velutato. 

Abbinamenti L’equilibro del tasso zuccherino in rapporto all’alcol lo rende versatile negli accostamenti col cibo. Indicato, ovviamente, per i dessert (amaretti, torta di nocciole, pasticceria secca), si può gustare al meglio anche con formaggi stagionati, come per esempio il Castelmagno, o alcuni tipi erborinati.

Secondo noi  La produzione di questo Passito non è redditizia, per via della grande cura imposta dalla selezione dei grappoli e dalla loro gestione successiva, nonché per l’alto rischio di conservabilità e per i tempi lunghi di maturazione del vino. Solo una grande passione può giustificare il grande impegno che richiede un vino straordinario come questo.