Il Riesling di Michelbacher Apostelgarten, Spätlese 2009

 

La casa vinicola Heilmann ha una superficie totale di 3,5 ettari vitati e si trova nella zona Franken, nelle vicinanze del paese Michelstadt dove, oltre al Riesling, sono allevati anche vitigni della varietà Silvaner, Pinot Bianco, Pinot nero e Sant Laurent. In questa scheda di degustazione ci vogliamo soffermare sull’analisi organolettica del Riesling prodotto da Heilmann e precisamente sul Michelbacher  Apostelgarten (nome della zona del vigneto) Spätlese (vendemmia tardiva, categoria con elevata concentrazione di zuccheri nell’uva), annata 2009.

Nome Michelbacher Apostelgarten
Vino Riesling
Produttore Heilmann
Uve Riesling 100%
Gradazione alcolica 12,19% vol.
Affinamento Acciaio
Terreno Ardesia, in parte in disfacimento
Temperatura di servizio  12°C
Annata degustata 2009
Note Acidità 7,8- zucchero residuo 8,19

Caratteristiche organolettiche Alla vista si presenta giallo paglierino, al naso offre sentori floreali marcati ma mai invadenti, che lasciano il posto a erba di campo appena tagliata. Buona la mineralità con sentori di pesca matura e ananas. In bocca è un vino piacevolissimo, il cui grande pregio sta nel fatto che racchiude in poco più di 12°C profumi importanti, che vanno dai fiori primaverili alla frutta tropicale a polpa gialla. E, poi infine arriva un trionfo di freschezza in bocca, data dall’ottima acidità che regala piacevolezza e una lunghezza di sentori e aromi davvero importanti.

Abbinamenti Un vino straordinario da abbinare ai crostacei, anche magari in insalata con frutta fresca; ottimo come aperitivo, un vino che in ogni caso non delude le attese.

Secondo noi Questo vino ha oltre ai grandi pregi suddetti, anche la caratteristica di una gradazione alcolica non elevata che riesce a resistere in maniera ottimale nel tempo, a patto che si tenga la bottiglia al buio in un ambiente fresco.

Azienda Heilmann
Alzenau
Franken (Baviera)
Germania