Cozze al pomodoro

Ingredienti per 4 persone

2  kg di cozze freschissime

2 spicchi d’aglio

una cipolla bianca

700 g di passata di pomodoro

olio extravergine d’oliva

sale

pepe bianco in grani

Lavate e spazzolate bene le  cozze (meglio acquistarle già pulite), poi lasciatele per una mezz’ora abbondante a bagno nell’acqua. In una capiente padella mettete qualche cucchiaio (è discrezionale) d’olio e fatevi dorare gli spicchi d’aglio mondati e la cipolla tagliata a fettine sottili. Unite il pomodoro, lasciate cuocere 10 minuti a fuoco medio e poi aggiungete le cozze ben scolate: fate andare ancora per qualche minuto, salate moderatamente (perché questi mitili sono già naturalmente piuttosto saporiti) ed eliminate i gusci vuoti. Spargetevi sopra un’abbondante manciata di prezzemolo tritato finemente. Fate cuocere ancora per qualche minuto e servite.  

Variante
La cipolla è facoltativa: farne a meno non determina alcuna perdita di sapore nelle resa finale.

Abbinamento cibo-olio
In questo caso vi consigliamo un olio I.G.P. Toscano proveniente dalla collina del Montealbano, al centro della Toscana, fra la città di Montecatini e Firenze.
La Cooperativa dell’olio di Montealbano ha due frantoi e produce un olio che proviene da un blend delle varietà Leccino, Moraiolo, Pendolino, Frantoio.
E’ un olio dalla bassissima acidità’ con una nota fruttata e delicata, che ben si adatta a essere utilizzato per questo piatto, esaltandone il sapore.
Chiaramente si presta anche a essere utilizzato a crudo per condire pesci cotti al vapore e verdure di stagione.

 

Abbinamento cibo-vino
Questo piatto ha: una buona “dolcezza” – data dall’uso di un pepe bianco, più delicato rispetto al pepe nero – un’aromaticità notevole – conferita dal prezzemolo e dall’aglio – una certa acidità proveniente dall’ utilizzo del pomodoro, ragioni per cui necessita di un vino con una buona freschezza in bocca. Perfetto, allora, risulta essere a nostro parere il principe della bella  terra delle Marche, un Verdicchio di Matelica 2009, prodotto dall’Azienda agricola La Monacesca, situata in provincia di Macerata.
E’ un vino dal colore giallo paglierino con riflessi  tendenti al verde, dai sentori di anice stellato, fieno appena tagliato, con un finale caratteristico proprio del verdicchi leggermente ammandorlato. E’ fresco, accattivante ed estremamente beverino.
Un vino lungo in bocca, che ben supporta questo semplice ma intrigante piatto di cozze.
Costo della bottiglia da 750 cl 14 Euro

Abbinamento cibo-acqua

Per questo pietanza vi consigliamo l’acqua Ferrarelle, naturalmente effervescente e bicarbonato-calcica, che favorisce la perfetta pulizia della bocca ed e’ estremamente dissetante.