Caramelle di pasta all’uovo ripiene di Robiola e pomodorini Pachino I.G.P. con “pesto alla DA.CO”.

Ingredienti per 4 persone

500 g di pasta all’uovo, realizzata con i seguenti ingredienti:

 
  500 g di farina tipo 0
  5 rossi d’uovo
  25 g di olio extravergine di oliva
  sale 

 

 

 

 

 

•   Il ripieno della “caramella” (pasta)

 300 g di Robiola
 300 g di pomodorino Pachino Igp
 100 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
 uno spicchio di aglio
 olio extravergine d’oliva
 pepe nero
 noce moscata 

 

  •    Pesto

  300 g di basilico
  150 g di mandorle sgusciate
  1dl di olio extravergine di oliva
  50 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  sale
  pepe nero in grani

 

 

Prepariamo la pasta all’uovo
Mettiamo la farina sulla classica tavola di legno, facciamo la “fontanella”, poi al suo interno mettiamo i 5 rossi d’uovo leggermente sbattuti, l’olio e aggiungiamo un pizzico di sale. Iniziamo a impastare, cioè ad amalgamare con le mani la farina e le uova, finché il composto diventa perfettamente sodo e liscio. Poi mettiamo il tutto in frigorifero e  lasciamo riposare per circa 2 ore. Mentre la pasta riposa, ci occupiamo del ripieno. 

  {gallery}preparazione_pasta{/gallery}

Ripieno
Tagliamo i pomodorini Pachino in 4 parti, eliminando con cura i semi.
Scaldiamo 10 grammi di olio extravergine di oliva in una padella antiaderente, dove aggiungiamo uno spicchio di aglio mondato, un po’ di sale e pepe nero di mulinello: una volta che l’olio è caldo, uniamo i pomodorini. Portiamoli a completa cottura, lasciandoli raffreddare. Un consiglio: non fate friggere l’olio, altrimenti perde le sue caratteristiche organolettiche. Nel frattempo, in un contenitore profondo stemperiamo la robiola, aggiungendo i 50 grammi di parmigiano grattugiato, la noce moscata, un pizzico di sale, il pepe macinato. Amalgamiamo il tutto fino a ottenere una crema omogenea. Ora possiamo tirare fuori la nostra pasta dal frigo e, con l’aiuto della macchina, incominciamo a stendere la pasta fino a uno spessore di 2/3 millimetri. Tagliamola in quadrati di 5 centimetri di lato. Un consiglio: se non avete voglia di fare la pasta all’uovo niente paura, esistono in commercio (le trovate al supermercato) paste all’uovo ottime, già tagliate e del giusto spessore; o se volete anche un negozio di pasta all’uovo può realizzare per voi questo formato di pasta.

Farciamo la nostra “caramella”
Mettiamo un cucchiaino di composto a base di robiola precedentemente amalgamata al parmigiano e un cucchiaino di pomodorini all’interno della pasta all’uovo. Poi richiudiamo il tutto, dandogli la forma di una caramella. Prima di lessare la pasta prepariamo il “pesto”.

 {gallery}preparazione_caramella{/gallery}

Preparazione del “pesto alla Da.co”

Mettiamo all’interno del mixer i 300 grammi di basilico, le madorle sgusciate, i 150 grammi di Parmigiano Reggiano, il sale e il pepe nero, più un decilitro di olio extravergine di oliva.
Frulliamo in maniera molto veloce fino a ottenere un composto omogeneo. Consiglio: mettete le lame del mixer in frigo e, possibilmente, anche il contenitore, prima di tiralo fuori per frullare il tutto. Il freddo impedirà di fare annerire il basilico.

    {gallery}ripieno{/gallery}

Portiamo ad ebollizione l’acqua e saliamola, immettiamo le nostre caramelle e facciamole cuocere per circa 5 minuti, scoliamole e poi ripassiamole  in una padella antiaderente con un po’ di olio e aggiungiamo il pesto: una rapidissima “mantecatura” renderà il piatto più gustoso.

E buon appetito.

 {gallery}mantecatura-caramella{/gallery}