Cake Britain: arte da mangiare

Allestita con la collaborazione della prestigiosa Tate Modern e promossa dal gruppo Mad artist Tea Party (il cui maggiore esponente è Antony Gromley, che negli anni Settanta utilizzò per creare il suo famoso “Letto” 8000 pezzi di pan carré), alla Future Gallery cibo e arte si fonderanno nell’ennesimo beau mariage per dar vita ancora una volta a un binomio consolidato, che non smette mai di suscitare curiosità e stupore. L’evento, curato da Lily Vanilli (altra esponente di spicco dei Mad artist Tea Party, celebre per le sue cupcakes, torte imponenti e spettacolari, eccentriche sculture edibili), è un vero paradiso per gli amanti dell’arte e dei sapori, che potranno godere della vista di delizie e installazioni fuori del comune (come, per esempio, un grande giardino fatto con fiori di zucchero, melassa e marzapane o un albero su cui germogliano dolci meravigliosi), ma anche partecipare a incontri con esperti di gastronomia molecolare e tea parties. Ingredienti e creatività per artisti che credono fermamente nel godimento estetico  totale dei sensi, un piacere fruibile mediante opere che non si guardano soltanto, ma si annusano, si toccano e si mangiano, soltanto però quando la mostra chiuderà i battenti e le creazioni finiranno sulle mense di alcune associazioni di beneficenza. Un week end goloso da non perdere: un happening artistico con un ben preciso scopo culturale e umanitario, un tributo all’arte, alla gastronomia e alla solidarietà.   

27-29 agosto

Cake Britain

The Future Gallery

5 Great Newport Street (50 metri da Leicester Square)

London

WC2H 7HY

United Kingdom
 

Orario

dalle 10.00 alle 18.00

T: +44 (0)20 3301 4727

E: info@futuregallery.co.uk