Itinerario in città. Aperitivo a Roma: 5 locali da non perdere

Eppure, a tutti noi romani accade di provare una sensazione intensa che ci accomuna solo ai newyorchesi: quella consapevolezza struggente di amare la propria città oblativamente, quell’emozione che ci fa sospirare e straziare il cuore ogni volta che cala la notte e la luna si accende, chiamando le stelle attorno a sé per illuminare il posto più incantato del mondo. E’ un’alchimia ineffabile che non si riesce a descrivere solo con le parole, va provata sulla pelle e – se mi seguite in questo tour –  anche voi scoprirete che Roma di notte si avvolge in un misterioso e magico mantello. Sì, lo so, sono di parte. Ma provate a  sentirla quell’atmosfera, camminando verso la nostra prima tappa per l’aperitivo: Piazza di Pietra, dove si trova un locale unico, il Salotto 42. In questo ambiente inconsueto, moderno e dall’aria internazionale, potrete gustare un cocktail – ottimi anche gli analcolici – eseguito veramente ad arte, perché qui i barman si impegnano frullando frutta esotica e decorando i vostri bicchieri con rara dedizione ed estro creativo. Il buon servizio in una grande città non è per nulla cosa scontata; per questo, Il Salotto 42, si contraddistingue dagli altri affollati localini del centro. Non è un posto turistico, vi ci può portare solo qualcuno che conosce bene la città. Insomma, una vera chicca da intenditori. Non a caso questo locale, ispirato alla atmosfere più fashion e arredato con riviste di moda superglam – ed accoglienti divani che facilitano le amicizie – è stato inserito tra i migliori 50 bar al mondo nel 2010. A completare il rito dell’aperitivo, finger food a profusione. Dietro al bancone trovate anche una gigantesco caminetto finto sullo schermo di monitor hi-tech, elemento innovativo per un locale davvero suggestivo frequentato dalla Roma più cool e da molti stranieri, tutti con look assolutamente da copiare o a cui ispirarsi. Sembra di essere a Londra, ma in realtà ci troviamo di fronte al Tempio di Adriano che, con le sue maestose colonne illuminate, fa da degno panorama ad un aperitivo mondano indimenticabile.

Se invece siete legati ad un gusto retrò, nella fattispecie quello di inizio secolo, la zona lounge bar dell’Hotel Locarno vi manderà in visibilio. Siamo in Via della Penna, dietro Via Ripetta. Nella sala, dove campeggia un bellissimo camino, viene servito l’aperitivo dalle sette in poi, attirando personaggi famosi – attrici, attori, registi – che cercano un luogo acceso soffusamente dalle candele per parlare seduti su comodissimi divani. La sala esterna è illuminata di luci rosse molto suggestive e la musica di sottofondo è una piacevole lounge che favorisce gli incontri e le chiacchiere tra amici. Ambiente chic, per una fascia di età tra i trenta e i quaranta anni, che non ama le atmosfere in punta di forchetta, ma vuole essere social in maniera rilassata e pur sempre elegante, gustando un buon bicchiere di rosso o uno spritz.

In un itinerario per l’aperitivo non posso omettere il Bartaruga. Ci troviamo in uno dei posti più favolosi in assoluto di Piazza Mattei, di fronte alla Fontana della Tartarughe. Uno dei miei hot spot preferiti per il modo in cui è arredato: un mix sapientemente ricercato di mobili in stile barocco – che rispecchia la fisionomia architettonica di Roma – e di elementi in design. Candelabri, quadri e pezzi di cornice creano un’atmosfera irripetibile che danno un fascino fuori del comune a questo locale. Al centro, uno splendido pianoforte che si presta a performance live. Cocktail bar aperto fino all’una e mezzo, sembra la casa di un artista dandy di fine ‘800, che ci lascia accomodare nel suo salotto arredato grazie a numerose incursioni e raffinate ricerche nei mercatini di antiquariato. Alle pareti colorate allegramente e con tutto l’amore per i contrasti forti, anche vecchi abiti che denotano il gusto per il teatro e per la capacità di evocare la poesia di un ambiente o di suggerire una storia con un piccolo particolare. Musica all’altezza, dal Jazz a Mina, scelta seguendo uno stile sempre raffinato e seducente.
Proseguendo in Via delle Botteghe oscure c’è un locale davvero tra i più cool e moderni, il Ducati Caffè. La location, con ampie vetrate nel cuore di Roma è davvero suggestiva. Dinamico per definizione, il Ducati caffè rappresenta un luogo unico,  sia per il suo arredamento in design con ovvi richiami al brand ufficiale, sia per gli eventi che lo contraddistinguono. L’aperitivo – anche qui con cocktails e finger food preparati dallo chef – diventa occasione per ritrovarsi in un contesto dall’aria contemporanea, giovane e dinamica. Sottofondo musicale lounge, atmosfera effervescente, l’ora dell’aperitivo è un ottima chance per dimenticare lo stress lavorativo, godendosi il giusto relax in compagnia. Lo stile, la qualità del cibo e la raffinatezza sono caratteristiche mai trascurate in un locale attento all’eccellenza del servizio offerto e ai dettagli. Nota che lo contraddistingue ancora è la notevole capacità gestionale. In una città in cui spesso non si offre un  intrattenimento diverso rispetto al mondo delle discoteche, il Ducati è alla pari dei grandi locali internazionali, perché punta ad organizzare eventi unici: sfilate di moda, Drag queen show, cena con Jazz dal vivo. Locale frizzante, pieno di vita e in continuo fermento, nel quale non vedi l’ora di tornare. Ultima tappa, andando verso Piazza Navona è Les Affiches. Entrando troverete una tenda di plastica ed un’atmosfera di un’altra epoca. Cocktail bar molto amato da chi vive in centro e dalla giovane aristocrazia romana,  sembra sorgere, elagante come un’araba fenice, dal camerino di un teatro. E’ arredato con bustier d’epoca appesi alle pareti che vien voglia di staccare ed indossare per rivivere atmosfere tipiche di una Parigi tra il Moulin Rouge e gli Anni ’30. L’ambiente è disteso – tranquillo direbbero gli habitués del locale – e squisitamente europeo per la rievocazione storica di certe atmosfere che rivivono solo nella capitali del Vecchio Continenente e che ci invidiano in tutto il mondo.  Ma non distraiamoci troppo, Les Affiches è il regno dei prodotti rigorosamente “bio” che vengono persino consegnati in bici ai fortunati che vivono nelle zone limitrofe. La sala, con cucina a vista, denuncia la passione per lo slow food e i prodotti di alto standard qualitativo. Qui, vengono servite anche baguette con pane fatto in casa e vini biologici. Cosa incredibile per il centro – udite, udite – è che l’aperitivo,  a base di ottimo cibo con ingredienti doc e freschissimi, ha un costo irrisorio che polverizza i competitors.

Les Affiches: Via di Santa Maria dell’anima, 52
Bartaruga: Piazza Mattei, 9
Ducati Caffè: Via delle Botteghe Oscure, 35
Hotel Locarno: Via della Penna, 22
Salotto 42: Piazza di Pietra, 42
Foto: Ducati Caffè, Vanessa Valentinuzzi.